La televisione inglese in Italia

Per discutere di programmi e serie tv

La televisione inglese in Italia

Messaggioda Roger Thorpe » mar feb 03, 2009 17:23

Oltre a Prigionieri delle Pietre, e a Poldark, di cui ho già parlato, negli anni '70 ci sono stati molti altri prodotti della TV inglese che sono apparsi sui nostri teleschermi.
Non dimentichiamo la breve apparizione di Dottor Who, ma chi si ricorda titoli come:
-) Sky
-) Con la fenice sul tappeto magico
-) Su e giù per le scale

..........E vogliamo dimenticarci di La banda dei 5? :wink:

Ecco qualche spunto di partenza:

Sky
http://www.clivebanks.co.uk/Sky%20Intro.htm
prodotta da HTV per la ITV nel 1975, in 7 episodi fu trasmessa dal Primo Canale RAI intorno al '78

Protagonista il 17enne Marc Harrison, con parrucca bionda e lenti a contatto azzurre, che interpeta il ruolo di un "alieno" proveniente da un altro spazio-tempo e intrappolato sulla Terra, dove tre ragazzi cercano di aiutarlo a sfuggire a una creatura malvagia e farlo tornare nella dimensione a cui appartiene.

Con la fenice sul tappeto magico
(The Phoenix and the carpet) 1976
(dal Dizionario dei Telefilm Garzanti)
Dal romanzo omonimo del 1904 di Edith Nesbit, la serie ambientata nell’epoca vittoriana racconta le avventure “ai confini della realtà” di un poker di ragazzi che salgono a bordo di un tappeto magico e fanno amicizia con una fenice uscita da un uovo gigante. La fenice invita i ragazzi a salire a bordo del tappeto, il quale li fa volare fino in India, dove si imbattono in strani personaggi. Tuttavia, la trasvolata non è sempre facile: i giovani protagonisti – che sono Anthea (Tamzin Neville), Robert (Max Harris), Jane (Jane Forster) e Cyril (Gary Russell) – sono guardati a vista dalla governante Eliza (Trisha Mortimer) e dall’odiosa signora Biddle (Hilary Mason). Dorothea Brooking è il produttore che cura l’adattamento televisivo; quest’ultimo ha conosciuto un remake nel 1997.



Su e giù per le scale
(da Wikipedia)
Upstairs, Downstairs è una serie televisiva della BBC, trasmessa in Italia sui canali Rai a metà degli anni '70. Ambientata nell'Inghilterra vittoriana, narra le vicende parallele dei componenti di una famiglia nobile e dei loro domestici che vivono al piano terra. Ha vinto il Golden Globe per la miglior serie drammatica nel 1975.

Ha ispirato il film di Robert Altman, Gosford Park (2001).

Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Su_e_gi%C3%B9_per_le_scale_(serie_televisiva)"


8)
---

«Ti ho detto no un anno fa. Ti ho detto no
un mese fa. Ti ho detto no ieri sera, ed è
ancora no. Qual'è la parte della parola NO
che non capisci, Bob?»
(Ross [Roy dupuis], "The Last Chapter II")

---
Avatar utente
Roger Thorpe
 
Messaggi: 97
Iscritto il: sab gen 03, 2009 16:50

Re: La televisione inglese in Italia

Messaggioda Sarabanda 10 anni dopo » mar feb 03, 2009 22:42

E ancora: "La vita segretissima di Edgar Briggs"; "Caro papà", "Un uomo in casa", "Edoardo VII Principe di Galles", "Tempo di valzer (Storia della famiglia Strauss)", "Elisabetta I Regina" (con Glenda Jackson), "Le sei mogli di Enrico VIII", "Colditz", "William Shakespeare","Com'era verde la mia valle", "Zaffiro e Acciaio" (che aveva la particolarità, nei titoli di coda, di riportare in inglese anche i crediti riguardanti il doppiaggio italiano- "Italian Dubbing directed by Rossella Izzo"-)...e qui mi fermo. Erano tutte produzioni divise tra BBC, ATV, Thames TV e soprattutto la ITC. Non dobbiamo inoltre dimenticare che, pur essendo stato girato negli USA, è da considerarsi anglo-australiano "Furia".
La trasmissione sarà ripresa il più presto possibile / Riprendiamo la trasmissione pregandovi di volerci scusare per l'interruzione.
Sarabanda 10 anni dopo
 
Messaggi: 297
Iscritto il: lun set 22, 2008 17:56
Località: Chivasso (TO)

Re: La televisione inglese in Italia

Messaggioda siglomane » mar feb 03, 2009 22:46

Sarabanda 10 anni dopo ha scritto:Non dobbiamo inoltre dimenticare che, pur essendo stato girato negli USA, è da considerarsi anglo-australiano "Furia".


Cosa?? Ecco perché la sigla è inedita e introvabile!! Perché NON è una sigla americana!! Ma perché è da considerarsi anglo-australiano?
Fra' Siglomane, il missionario delle sigle tv
Avatar utente
siglomane
Site Admin
 
Messaggi: 8985
Iscritto il: ven nov 03, 2006 13:57
Località: Italy

Re: La televisione inglese in Italia

Messaggioda Sarabanda 10 anni dopo » mar feb 03, 2009 22:57

siglomane ha scritto:
Sarabanda 10 anni dopo ha scritto:Non dobbiamo inoltre dimenticare che, pur essendo stato girato negli USA, è da considerarsi anglo-australiano "Furia".


Cosa?? Ecco perché la sigla è inedita e introvabile!! Perché NON è una sigla americana!! Ma perché è da considerarsi anglo-australiano?


Perchè Robert Diamond proveniva proprio dalla terra dei canguri (Furia, inoltre, era il suo autentico cavallo),e poi australiani ed inglesi erano gli ideatori della serie, comunque realizzata con la partecipazione di maestranze statunitensi. Infine, se ben ricordi, la distribuzione era della ITC londinese.
La trasmissione sarà ripresa il più presto possibile / Riprendiamo la trasmissione pregandovi di volerci scusare per l'interruzione.
Sarabanda 10 anni dopo
 
Messaggi: 297
Iscritto il: lun set 22, 2008 17:56
Località: Chivasso (TO)

Re: La televisione inglese in Italia

Messaggioda Desty Nova » mar feb 03, 2009 23:14

Il prigioniero
U.F.O.
Spazio 1999...
Desty Nova
 
Messaggi: 796
Iscritto il: sab lug 05, 2008 11:47
Località: Salem

Re: La televisione inglese in Italia

Messaggioda DanaBlue » mar feb 03, 2009 23:42

....George & Mildred
Dottori in Allegria....
DanaBlue
 
Messaggi: 64
Iscritto il: lun set 15, 2008 18:26

Re: La televisione inglese in Italia

Messaggioda ayesha73 » mer feb 04, 2009 2:00

Con la fenice sul tappeto magico!!

Lo ricordo benissimo!! :D
Ero alle elementari... lo trasmisero di pomeriggio, nel corso di una settimana: erano sei puntate, o sette... giusto? ricordo che persi una puntata...

Molto molto bello..... come lo rivedrei volentieri!!...
Stesso discorso per Doctor Who... e Poldark, che ricordo altrettanto bene: ero molto piccolo, ma ogni tanto lo guardavo e mi piaceva moltissimo...

Che televisione fantastica!
"Mordi mordi Mele Verdi - dice mamma - e crescerai!" : D
Avatar utente
ayesha73
 
Messaggi: 234
Iscritto il: lun ago 18, 2008 13:12
Località: Firenze

Re: La televisione inglese in Italia

Messaggioda siglomane » mer feb 04, 2009 16:48

Tutte queste serie andrebbero salvate e immortalate per sempre, naturalmente nella loro originale edizione italiana... :wink:
Fra' Siglomane, il missionario delle sigle tv
Avatar utente
siglomane
Site Admin
 
Messaggi: 8985
Iscritto il: ven nov 03, 2006 13:57
Località: Italy

Re: La televisione inglese in Italia

Messaggioda Desslock67 » gio feb 05, 2009 19:03

Oh mai una volta che quando si parli di Tv inglese, ci si ricordi a dovere del Doctor Who, la più longeva serie di fantascienza mondiale... da noi sono arrivati i serial con Tom Baker, il quarto dottore (stagione 12, serial 75-76-77-79, stagione 13, serial 80-81-82 per un totale di 26 episodi da 24 minuti). Il Dottore era doppiato da Diego Reggente. :P
Gamilon non ha bisogno di altri dèi..
Avatar utente
Desslock67
 
Messaggi: 331
Iscritto il: mer dic 19, 2007 12:59

Re: La televisione inglese in Italia

Messaggioda Roger Thorpe » gio feb 05, 2009 19:55

E la ragazza protagonista era doppiata da Piera Vidale, mamma di Fabrizio che in quel periodo doppiava Remi :)
Io ho citato Dottor Who, nel mio post iniziale ma non mi sembrava il caso di parlarne qui perché lui merita un thread tutto suo 8) mentre in questa discussione volevo parlare delle serie "minori" trasmesse in Italia e di produzione inglese.

:-kng)
---

«Ti ho detto no un anno fa. Ti ho detto no
un mese fa. Ti ho detto no ieri sera, ed è
ancora no. Qual'è la parte della parola NO
che non capisci, Bob?»
(Ross [Roy dupuis], "The Last Chapter II")

---
Avatar utente
Roger Thorpe
 
Messaggi: 97
Iscritto il: sab gen 03, 2009 16:50

Re: La televisione inglese in Italia

Messaggioda Desslock67 » ven feb 06, 2009 22:13

Era Sarah Jane Smith attrice Elisabeth Sladen. Poi Ian Marter era doppiato da Guido De Salvi. Sì hai ragione è una serie troppo vasta... :-ChF)
Gamilon non ha bisogno di altri dèi..
Avatar utente
Desslock67
 
Messaggi: 331
Iscritto il: mer dic 19, 2007 12:59

Re: La televisione inglese in Italia

Messaggioda siglomane » dom feb 08, 2009 16:42

Qualcuno ha la data esatta di prima tv italiana del Doctor Who?
Fra' Siglomane, il missionario delle sigle tv
Avatar utente
siglomane
Site Admin
 
Messaggi: 8985
Iscritto il: ven nov 03, 2006 13:57
Località: Italy

Re: La televisione inglese in Italia

Messaggioda Desty Nova » dom feb 08, 2009 21:23

No! :mrgreen:

La prima che ho trovato è lunedì 14/1/1980 alle 19:20 su Rete 1, ma non vuol dire visto che mi mancavano i palinsesti dell'epoca.
Desty Nova
 
Messaggi: 796
Iscritto il: sab lug 05, 2008 11:47
Località: Salem

Re: La televisione inglese in Italia

Messaggioda siglomane » dom feb 08, 2009 21:31

Che stupido! Io in realtà l'avevo trovata (ed è su Prima TV), ma a me risulta il 6 febbraio 1980, sulla Rete 1 alle 19,20.
Fra' Siglomane, il missionario delle sigle tv
Avatar utente
siglomane
Site Admin
 
Messaggi: 8985
Iscritto il: ven nov 03, 2006 13:57
Località: Italy

Re: La televisione inglese in Italia

Messaggioda Desty Nova » dom feb 08, 2009 21:37

Io ho le date dal 14 al 19 gennaio, quindi a meno di clamorosi errori del palinsesto consultato a suo tempo (intorno al 2001) la tua prima tv non va bene. Però non mi chiedere dove le ho prese perché non ricordo un tubo.
Desty Nova
 
Messaggi: 796
Iscritto il: sab lug 05, 2008 11:47
Località: Salem

Prossimo

Torna a Programmi TV

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti